Salta al contenuto principale

Violentata alla stazione ferroviaria
arrestato 25enne Reggino

Basilicata

La violenza si è consumata in piena mattinata alla Stazione ferroviaria di San Gregorio di Reggio

Tempo di lettura: 
1 minuto 17 secondi

Una donna rumena di 57 anni è stata violentata a Reggio Calabria da un uomo, subito individuato ed arrestato dalla Polizia. Il fatto è avvenuto ieri mattina alle ore 12 circa nella Stazione ferroviaria di San Gregorio di Reggio.
Mentre la malcapitata si trovava all’interno della stazione in attesa di prendere un treno, l’aggressore, un giovane di 25 anni di Rosarno, Daniele Caminiti, avrebbe prima tentato un approccio ottenendo un netto rifiuto. Allontanatasi dal giovane, la donna pensava di essersi messa al sicuro dalle sue attenzioni, quando all’improvviso è stata aggredita alle spalle e colpita con violenza dietro la nuca.
Una volta a terra, il giovane l’avrebbe colpita ripetutamente e, dopo aver tentato di estorcerle del denaro, l’avrebbe trascinata per i piedi all’interno dei bagni della stazione abusando di lei sessualmente. Approfittando di un momento di distrazione dell’aggressore, la vittima si è rifugiata nella carrozza di un treno appena giunto in stazione ed allontanandosi definitivamente dalla zona. Allertata la Sala Operativa della Questura, un equipaggio del Nucleo Volanti della Questura è riuscito ad individuare il giovane che presumibilmente si era reso responsabile della violenza sessuale.
La donna è stata accompagnata al pronto soccorso dove i medici hanno accertato l'avvenuta aggressione sessuale e le percosse subite. Una volta arrivata in Questura per denunciare l’episodio, la povera vittima ha riconosciuto immediatamente in Caminiti l’aggressore. Sulla base delle prime ammissioni dello stesso uomo e di altri elementi investigativi, Caminiti è stato dichiarato in arresto per violenza sessuale, tentata rapina, lesioni e minacce. Il giovaneè stato tradotto nella Casa Circondariale di Reggio Calabria.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?