Salta al contenuto principale

Catanzaro Fc, Soluri: "Cedo gratis 10% delle mie azioni"

Basilicata

Soluri si è detto pronto a cedere gratuitamente il proprio 10% di azioni

Tempo di lettura: 
1 minuto 40 secondi

Giuseppe Soluri, già presidente della Fc Catanzaro e azionista della società, è pronto a cedere da subito gratuitamente il proprio 10% di azioni e a rinunciare alle anticipazioni che potranno essere utilizzate dai quattro imprenditori che dovrebbero entrare nella società. Ad affermarlo è stato lo stesso Soluri: «Ho appreso con grande soddisfazione, attraverso la nota diffusa dall’assessore regionale Tallini a nome dei gruppi Noto e Colosimo – sostiene Soluri – che alcuni dei più importanti imprenditori della città hanno elaborato un progetto che porterebbe alla definitiva ed ottimale soluzione del 'problema Catanzaro Calcio'. Il progetto illustrato da Tallini prevede l'entrata in società, ciascuno con una quota del 25%, di Colosimo, Gatto, Noto e Speziali».
Per l’ex presidente della società «una soluzione del genere non soltanto assicurerebbe la sopravvivenza dell’Fc Catanzaro ma aprirebbe scenari indubbiamente importanti per il futuro visto che una compagine sociale di questo spessore imprenditoriale garantirebbe, in prospettiva, il ritorno del Catanzaro ai livelli di eccellenza che ne hanno connotato la storia nei periodi più esaltanti. Nella speranza che il progetto illustrato nella nota di Tallini si realizzi, ed al fine di facilitare, anche in considerazione dei tempi strettissimi a disposizione in vista dell’assemblea dei soci dell’1 giugno, l'eventuale passaggio di mano della società, dichiaro pubblicamente che, nel caso in cui Colosimo, Gatto, Noto e Speziali decideranno di costituire, assieme, un gruppo che rilevi l’intero pacchetto azionario del Catanzaro, il sottoscritto non solo è disponibile da subito a cedere gratuitamente il proprio 10% di azioni ma anche a rinunciare esplicitamente alle anticipazioni già fatte a favore della FC Catanzaro, anticipazioni che potranno essere utilizzate, dai quattro nuovi azionisti, nell’ambito della ricapitalizzazione da effettuare il primo giugno».
«Sarò felice, infatti, da eterno innamorato della squadra giallorossa – conclude Soluri – di tornare a fare il semplice tifoso sapendo che la società che più volte, in tempi diversi, ho contribuito a salvare, sarà in mani solide e sicure capaci di restituirle lo smalto e la forza di un tempo e di riportarla, in poco tempo, nel calcio che davvero conta».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?