Salta al contenuto principale

Animali, stop a trasferimento cani
dalla Basilicata alla Calabria

Basilicata

La polizia provinciale di Potenza ha sequestrato 367 cani, che non saranno trasferiti a Cassano allo Jonio

Tempo di lettura: 
0 minuti 34 secondi

La Polizia provinciale di Potenza ha bloccato il trasferimento di 367 cani da due canili, uno di Potenza e l’altro di Paterno (Pz), in una struttura di Cassano allo Jonio (Cs), al termine di una vicenda iniziata oltre un anno fa e che è stata oggetto anche di interrogazioni parlamentari.
Lo hanno annunciato il Consorzio canili Basilicata e l'associazione Diritti natura animali, che fin dall’inizio si erano opposti alla «deportazione» dei cani, sostenendo che il trasferimento avrebbe causato agli animali «una inutile sofferenza psico-fisica». Il sequestro dei cani (prima che fosse notificato, 27 erano già stati trasferiti in Calabria) è avvenuto nell’ambito di un’inchiesta nella quela si ipotizza il reato di maltrattamento di animali di affezione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?