Salta al contenuto principale

Cosenza, tenta il suicidio a 16 anni
perchè lasciata dal fidanzato

Basilicata

È accaduto alle 17 di ieri, tra il rione Massa e lo Spirito Santo. Il fidanzatino l’aveva lasciata. Sedicenne illesa dopo il tonfo sul fiume Crati

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

Ha tentato di togliersi la vita a soli 16 anni perchè il suo fidanzata l'aveva lasciata. Protagonista una ragazza residente nella parte alta del centro storico di Cosenza che ieri pomeriggio intorno alle 17, si è gettata dal ponte che unisce il quartiere dello Spirito Santo con quello della Massa. La giovane si è salvata ed è stata portata all’ospedale dell’Annunziata. La giovane, arrivata sul ponte, ha scavalcato il parapetto e si è lanciata nel vuoto. La minorenne è caduta tra il fiume Crati e la riva. A notarla, un cittadino, che è subito sceso per aiutarla. I primi ad intervenire sono stati gli agenti della polizia municipale, che si trovavano in zona per una manifestazione. Poi sono arrivati i carabinieri e i vigili del fuoco che l'hanno recuperata. I sanitari del 118 le hanno riscontrato lievi traumi agli arti e alla testa. Ai soccorritori la giovane sedicenne ha detto di aver cercato di uccidersi per amore.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?