Salta al contenuto principale

Sigilli al tesoro di Luciano Lo Giudice
sequestrati beni per 6 milioni di euro

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

La polizia ha sequestrato beni mobili e immobili per un valore di sei milioni di euro riconducibili a un presunto affiliato alla 'ndrangheta, Luciano Lo Giudice, di 36 anni, esponente dell’omonima cosca di Reggio Calabria. Il sequestro è stato disposto dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria in accoglimento della proposta avanzata dal questore, Carmelo Casabona, sulla base delle indagini svolte dalla Divisione anticrimine. Luciano Lo Giudice è attualmente detenuto dopo essere stato arrestato nell’ottobre del 2009 dalla Squadra mobile di Reggio Calabria con l’accusa di avere intestato a prestanome parte dei suoi beni per evitare che gli venissero sequestrati. Nel gennaio scorso, inoltre, a carico di Lo Giudice è stata eseguita un’altra ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip su richiesta della Dda di Reggio Calabria con cui gli vengono contestati i reati di usura, estorsione ed esercizio abusivo dell’attività creditizia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?