Salta al contenuto principale

Circolo Pd di Paola, Barbagallo scrive
a Bersani e Guccione

Basilicata

Secondo Barbagallo sarebbe stato di fatto cancellato il gruppo consiliare del Pd sostituito da «Socialisti e Democratici»

Tempo di lettura: 
1 minuto 9 secondi

Il Commissario del Circolo Pd di Paola (Cs), Vincenzo Barbagallo ha scritto al segretario nazionale Pierluigi Bersani, al segretario regionale Carlo Guccione ed al coordinamento provinciale di Cosenza per metterli al corrente di quanto accaduto al comune della città tirrenica, dove, spiega, «il Partito democratico è all’opposizione della maggioranza comunale e mai nessuna decisione è stata assunta dagli organi dirigenziali, a sostegno della stessa. Giorno 27 maggio 2010 – scrive – si è tenuta nella sala consiliare del comune di Paola, una conferenza stampa organizzata dal parlamentare europeo del PD Mario Pirillo e dal Consigliere comunale Graziano Dinatale, congiuntamente al Sindaco di Paola, nella quale gli stessi presentavano la costituzione di un nuovo gruppo consiliare denominato «Socialisti e Democratici» facendo riferimento al gruppo esistente al Parlamento Europeo, dichiarando che tutto ciò era conforme allo statuto del Partito, e che le identità venivano salvaguardate.
Detta costituzione – scrive – ha comportato l’automatica esclusione della rappresentanza istituzionale del gruppo PD al Comune di Paola, in quanto secondo regolamento comunale il consigliere rimasto iscritto al gruppo Pd D.ssa Franca Arlia essendo in numero inferiore a due non può più rappresentare il gruppo di appartenenza. Al Fine di non creare negli iscritti equivoci, a nome della maggioranza del direttivo e degli iscritti al circolo di Paola, mi appello alle per quanto di competenza , affinchè venga rispettato quanto previsto dal Comma 9 dell’Art. 2 dello Statuto modificato ed approvato dall’assemblea nazionale il 2.Maggio 2010».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?