Salta al contenuto principale

1^ Divisione. Fumata bianca
in casa Cosenza 1914

Basilicata

Non si presentano Salerno e De Rose. Il presidente: «Andiamo avanti». Carnevale e Pagliuso jr ricapitalizzano per un milione e mezzo di euro

Tempo di lettura: 
1 minuto 7 secondi

La ricapitalizzazione per un milione e cinquecentomila euro da parte del Cosenza calcio 1914 è arrivata. Il presidente Giuseppe Carnevale e Luca Pagliuso (con la responsabilità maggiore per un totale del 75.5% delle quote), Raffaele Filippelli (2%) e Vittorio Iannucci (1%) hanno ripianato il debito maturato nella stagione in corso e effettuato un aumento di capitale sociale. Non si sono presentati al rendez vous, previsto per le ore 18, l’ex vicepresidente Franco Salerno (10%) e Umberto De Rose per il 7.5%; per loro è arrivato un delegato (seguito da una serie di problemi tecnici nell’esecuzione della delega stessa) e l’avvocato Nicola Gaetano con il 4%.
I soci non presenti alla ricapitalizzazione hanno ora trentuno giorni di tempo per decidere se mettere soldi e ricapitalizzare per le loro quote. Trascorso questo tempo le quote potranno essere acquistate dai soci oppure messe sul mercato.
Dall’atmosfera che si è respirata all’uscita dall’assemblea dei soci, ora, a breve, si passerà alla programmazione della stagione agonistica. L’incontro del delegato societario, il dg Massimiliano Mirabelli con il tecnico Stringara ha detto chiaramente che lo stesso allenatore toscano potrebbe essere il prossimo candidato a guidare i Lupi. Molti i discorsi aperti, quelli per i giovani e altri atleti, con Genoa e Siena. E non ultima una possibile buona collaborazione con la Reggina di Lillo Foti che ha chiesto notizie di Alessandro Bernardi, il “Tardelli del San Vito”.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?