Salta al contenuto principale

Rodolfi lascia Melfi
Va al Rodengo Saiano

Basilicata

L'allenatore di Parma, già in parola con la società gialloverde, sorprende tutti e si accorda con i bresciani. Delusione in città. Con lui andrà via anche Lo Iacono

Tempo di lettura: 
0 minuti 59 secondi

PAOLO RODOLFI ha firmato con il Rodengo Saiano. L'allenatore parmense che aveva raggiunto una intesa di massima con il club gialloverde per la riconferma, e che stava lavorando quotidianamente con i dirigenti federiciani per l'allestimento del nuovo organico, cede alle lusinghe della società bresciana e abbandona Melfi. Dalla sede di via Attilio di Napoli non arrivano dichiarazioni ufficiali. La ragione è semplice. In questo periodo la società è concentrata tra iscrizione e problema comproprietà e vuole evitare di impelagarsi nel discorso allenatore.
Vige una certa amarezza anche perché, come detto, Rodolfi e Castaldi stavano già operando per la costruzione della nuova squadra. Sempre da Rodengo rimbalzano voci secondo le quali il Lumezzane riscatterebbe Lo Iacono per girarlo proprio alla nuova squadra di Rodolfi. "Mi dispiace molto - asserisce Rodolfi, raggiunto telefonicamente in Sardegna, a Baia Sardinia dove è in vacanza - Ho ricevuto una proposta irrinunciabile, economicamente e non soltanto. Il Rodengo sta allestendo una squadra per vincere il campionato, molto ambiziosa. Comunque nella scelta ha influito la vicinanza a casa. Mi pesava molto non poter tornare a Parma tutte le settimane. Ho comunicato la mia decisione al presidente Maglione che ha capito le mie ragioni. A Melfi lascio davvero persone straordinarie".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?