Salta al contenuto principale

Droga e armi, otto arresti
da Lecco alla Calabria

Basilicata

Le persone destinatarie dei provvedimenti sono accusate di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e di detenzione illegale di armi

Tempo di lettura: 
0 minuti 54 secondi

Operazione antidroga questa mattina, della Squadra Mobile di Genova, che ha portato alla scoperta di un traffico di stupefacenti che andava da Lecco alla Calabria. Emessi otto provvedimenti di custodia cautelare in carcere, da parte del Gip del tribunale di Genova, Massimo Cusatti, su richiesta del pm Biagio Mazzeo, nei confronti di italiani di origine genovese e calabrese, accusati a vario titolo del reato di detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti del tipo ectasy, cocaina, hashih e marijuana, nonchè di detenzione illegale di armi, anche clandestine e corredate da relativo munizionamento e silenziatore. Nel corso delle indagini, avviata ad aprile 2009 e concluse nel novembre dello stesso anno, sono stati effettuati numerosi arresti in flagranza di reato anche nei confronti di tre individui non colpiti oggi da provvedimento restrittivo in quanto tuttora detenuti; sequestrati ingenti quantitativi di sostanza stupefacente, anche in territorio estero e con l'apporto dei collaterali organismi investigativi. I provvedimenti restrittivi sono stati adottati a seguito di una laboriosa attività di indagine, principalmente consistente in appostamenti e pedinamenti effettuati a Genova, a Lecco ed in territorio calabro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?