Salta al contenuto principale

Crotone, riciclaggio proventi cosca Arena
sette arresti in diverse regioni

Basilicata

L'attività criminale scoperta dalla Guardia di Finanza riguardava il riciclaggio dei proventi delle attività criminali della cosca Arena di Isola Capo Rizzuto

Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

Impiegavano il denaro proveniente dall’associazione mafiosa degli Arena di Isola Capo Rizzuto (Kr) e dai delitti di estorsione in attività economiche, soprattutto al Nord: queste le ipotesi di reato che hanno portato Carabinieri e Guardia di Finanza di Bologna, coordinati dalla Direzione distrettuale antimafia locale, a eseguire in diverse regioni italiane sette ordinanze di custodia cautelare in carcere.
Gli arresti sono scaturiti da una lunga e articolata indagine avviata dai Carabinieri del Reparto operativo di Modena che ha consentito di accertare la presenza di un gruppo criminale impegnato in attività finanziare anche nel Modenese e sempre facente capo alla famiglia degli Arena.
L'indagine ha portato anche al sequestro di cinque immobili, un terreno, auto e partecipazioni sanitarie per un valore totale stimato di oltre 8 milioni di euro. Sono in corso perquisizioni anche a Lugano e nelle province di Modena, Parma, Reggio Emilia e Crotone.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?