Salta al contenuto principale

Reggio, visita in Questura
del Presidente Scopelliti

Basilicata

Stamattina, la visita del Governatore della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti, in Questura a Reggio Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 17 secondi

Il Presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti, ha incontrato, in Questura, i Funzionari degli Uffici e delle Specialità della Polizia di Stato presenti nella provincia di Reggio Calabria, una rappresentanza del personale della Polizia e dell’Amministrazione Civile, le Organizzazioni Sindacali, il Presidente ed altri appartenenti all’Associazione Pensionati della Polizia di Stato e l’Assistente Spirituale don Pasqualino Catanese.
Il questore di Reggio Calabria, Carmelo Casabona, nell’indirizzo di saluto al Presidente, ha sottolineato che “con la visita di stamani – è scritto in una nota – il Governatore Scopelliti ha dimostrato, ancora una volta, di credere nella sinergia tra le Istituzioni dello Stato, strumento fondamentale, soprattutto in regioni particolarmente problematiche come la Calabria, per garantire la legalità e lo sviluppo. Ha ricordato, con sincero riconoscimento, quando, in occasione della cittadinanza onoraria ricevuta a Casal di Principe, luogo simbolo della camorra casertana, Scopelliti, allora Sindaco di Reggio Calabria, lo ha accompagnato, manifestando, così, un sentimento di vicinanza all’operato della Polizia di Stato". Casabona ha augurato infine a Scopelliti di poter fare bene per la Calabria come ha già fatto per la città di Reggio Calabria, che ha avuto un ottimo primo cittadino. Il Presidente Scopelliti, nel suo intervento, ha sottolineato di essere "perfettamente consapevole – prosegue la nota – del particolare impegno connesso al suo nuovo mandato, ma che è pronto ad affrontare la sfida, partendo proprio dal settore più nevralgico della Regione, la Sanità. Ha dichiarato che la rete tra le Istituzioni dello Stato, ciascuna nel rispetto del proprio ruolo e secondo le proprie competenze, è lo strumento indispensabile per raggiungere gli obiettivi".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?