Salta al contenuto principale

Vibo, intimidazione ad impresa
impegnata in lavori su A3

Basilicata

L'atto intimidatorio nei confronti della B.T.P, una delle imprese che stanno eseguendo dei lavori sull'autostrada A3 per conto dell’Anas

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

Alcune bottiglie di plastica contenenti liquido infiammabile, sono state depositate la scorsa e date alle fiamme dinnanzi all’ingresso del cantiere della B.T.P, una delle imprese che stanno eseguendo dei lavori sull'autostrada A3 Salerno – Reggio Calabria per conto dell’Anas.
Delle tre bottiglie, soltanto una è andata in fiamme. Scattato l’allarme, sul luogo sono intervenuti i vigili del fuoco di Vibo, che hanno bonificato il cantiere subito seguiti dagli agenti della Polizia stradale di Vibo Valentia al comando del dirigente Pasquale Ciocca che hanno interrogato sia i vigilantes, sia il geometra dell’impresa, senza però ricavare elementi utili alle indagini.
Il fatto è avvenuto intorno all’una nel tratto autostrade tra lo svincolo di Sant'Onofrio e le Serre, territorio compreso nel comune di Vibo Valentia. Non è la prima volta che l’impresa viene fatta oggetto di danneggiamenti e attentati. Il geometra ha comunque dichiarato di non aver ricevuto richieste di carattere estorsivo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?