Salta al contenuto principale

Una cittadina russa ubriaca provoca un incidente nel Vibonese

Basilicata

Una donna russa probabilmente ubriaca si è messa alla guida di una auto e ha provocato un incidente stradale travolgendo un'altra auto. Il bilancio dell'incidente sono tre feriti

Tempo di lettura: 
1 minuto 4 secondi

Avrebbe potuto avere conseguenze molto più gravi un pauroso incidente provocato da una cittadina russa alla guida di un’autovettura in stato di evidente ebbrezza. Alla fine tutto si è concluso con tre feriti, tra cui la stessa russa e una coppia, marito e moglie, quest’ultima incinta, tutti ricoverati in ospedale con qualche frattura ed escoriazioni lievi. Il fatto è avvenuto lungo la strada provinciale che da Ricadi, cittadina turistica sulla costa vibonese, porta a Tropea, all’altezza del villaggio turistico «Lo Stromboli». A quell'ora M.M., nata 41 anni fa in russia e sposata con un cittadino italiano del luogo, alla guida di una Renault «Twingo» dopo aver sbandato si è cappottata invadendo la corsia opposta da dove proveniva,travolgendo una «Toyota» alla cui guida vi era F.S. 40 anni, operaio anch’egli del luogo e con a fianco la moglie B.B di qualche anno più giovane. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Spilinga al comando del maresciallo Vincendo Boerio che, dopo aver fatto trasportare i feriti al vicino ospedale di Tropea, hanno lavorato per ricostruire l’incidente. Dagli accertamenti è emerso appunto che a provocarlo sarebbe stata la cittadina russa a causa dello stato di ebbrezza. Dopodichè hanno provveduto a ritirarle la patente rilasciata in Italia e porre sotto sequestro l’auto.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?