Salta al contenuto principale

Nuovi arrivi in casa PM

Basilicata

Dopo la conferma di Gagliardi arivano i primi nuovi acquisti: la palleggiatrice Maria Tenza e la schiacciatrice Gabriella Vico.

Tempo di lettura: 
1 minuto 58 secondi

Luca Carlone

LA PM è pronta a ripartire. Lo farà - come anticipato dal Quotidiano - con Nino Gagliardi ancora al timone, e con una squadra che sta via via prendendo la sua fisionomia: quella di un gruppo ringiovanito rispetto alla passata stagione, ma tecnicamente e dal punto di vista delle motivazioni all'altezza del team capace di chiudere l'ultimo campionato al quinto posto, subito alle spalle delle big. Come previsto, è diventato ufficiale il cambio della guardia nella cabina di regia rossoblù: la palleggiatrice della PM edizione 2010-2011 sarà Maria Tenza, ebolitana classe 1985 (da due anni a Marsala, prima era a Mercato San Severino) a cui toccherà il non semplice compito di raccogliere l'eredità lasciata a Potenza da Serena Masino. Il secondo colpo di mercato lo rende noto il diesse Michele Calia, che in settimana ha raggiunto l'accordo con un'altra atleta proveniente dalla Campania (per l'esattezza da Castellamare di Stabia): «Abbiamo ingaggiato un'altra giocatrice importante come Gabriella Vico, schiacciatrice classe '87 ma con un passato importante in A2 ed in B1, lo scorso campionato a Mercato San Severino. Con questi due innesti - dice Calia - riteniamo di essere competitivi anche se, come sempre, sarà il campo a dare le dovute risposte». Poi si parla di conferme. «Ambra Composto e Mina Draganova - chiarisce il diesse altamurano - hanno dimostrato di sposare pienamente la nostra filosofia. Lo stesso dicasi di Simona Rotondo ed Anna Pericolo. Per tutte e quattro sono felice di poter dire che faranno parte del nostro gruppo, cui si aggiunge il ritorno della ex Elena Alexandrova». Mentre lo stesso Calia non fa mistero di essere sulle tracce di un'altra schiacciatrice-ricevitrice di buon livello per completare il roster.
Sistemato l'assetto societario, la Polizia Municipale si è quindi tuffata a capofitto nell'allestimento della squadra per la prossima B1. Con la tranquillità di aver programmato nel modo migliore anche il futuro meno prossimo. Lo conferma il patron Ligrani: «In un momento difficile come questo, è stato importante riuscire a dare ulteriore solidità al club. Il rafforzamento del nostro sodalizio ci consentirà di mettere in pratica tutti i progetti che abbiamo in cantiere, a partire dalla sempre maggiore attenzione che vogliamo riporre nel settore giovanile. E vista la situazione di grande difficoltà che sta attraversando lo sport nella nostra città, possiamo ritenerci davvero soddisfatti per il lavoro che, grazie al sostegno di amici vecchi e nuovi, stiamo riuscendo a portare avanti».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?