Salta al contenuto principale

Due ventenni
per il nuovo Melfi

Basilicata

Si tratta dell'attaccante Spagna e del centrocampista Scarsella. Arrivano in comproprietà da Chievo e Frosinone. Per il nome del nuovo allenatore occorre attendere ancora qualche altro giorno

Tempo di lettura: 
1 minuto 33 secondi

SI CONCLUDE con l’acquisizione di due promettentissimi giovani calciatori la giornata milanese del Melfi. La società, rappresentata nella sede del calciomercato dal presidente Maglione, dal direttore generale Marco Moretti e dal segretario Dario Russo, ha acquisito in comproprietà dal Chievo l’attaccante Stefano Spagna, classe 1991, ed in comproprietà dal Frosinone il centrocampista, classe 1989, Fabio Scarsella.
Il primo si è messo in evidenza con la maglia del Sogliano, squadra leccese del campionato di Eccellenza, tanto da meritrare anche la convocazione nella nazionale Dilettanti. Il Chievo ha preferito girarlo al Melfi, consapevole delle possibilità di vederlo giocare in una società che punta il programma di quest’anno sui giovani.
Il secondo è un centrocampista longilineo, che ha già giocato nella Seconda Divisione con la maglia della Sangiustese, squadra marchigiana con la quale ha totalizzato 28 presenze e una rete. I buoni rapporti che intercorrono con le due società ed ovviamente il buon nome del Melfi nel panorama calcistico italiano ha favorito la conclusione delle operazioni gratuite. Ossia, il Melfi non ha sborsato euro per acquisire due calciatori che restano a metà di proprietà e che sono al minimo federale di stipendio.
La giornata di oggi sarà dedicata a qualche trattativa in uscita. In effetti, però, il Melfi avrebbe dovuto cedere già ieri, ma in giro non ci sono euro (e i gialloverdi puntano a monetizzare molto dalle cessioni dei suoi tre attaccanti Chiaria, Arcamone e Guazzo) ed inoltre è praticamente ufficiale il dato che le società di Lega Pro stanno attendendo le decisioni del consiglio federale sulle esclusioni della Lega Pro. Saranno in tanti - e gratis - i giocatori che non avranno una squadra nel giro di poche ore. E’ lecito per tutti attendere, quindi, prima di cacciare soldi.
L’ultima questione, ma non certo per importanza, è quella tecnica. La società gialloverde si è data domani come termine ultimo per chiudere l’intesa con il nuovo tecnico.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?