Salta al contenuto principale

Cirò Marina, aveva un revolver in casa
arrestato dai Carabinieri

Basilicata

In manette è finito Salvatore Pirillo che deteneva l'arma illegalmente, completa di munizionamento

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Cirò Marina, diretta dal Capitano Paolo Nichilo, nell’ambito di una serie di controlli effettuati nella cittadina ionica, hanno rinvenuto e sequestrato un revolver completo di munizionamento. L’operazione, scattata nella serata di ieri con la perquisizione dell’abitazione di Salvatore Pirillo, bracciante agricolo di 60 anni, ha consentito ai militari di rinvenire un revolver “Smith & Wesson” calibro 32 con sei cartucce inserite nel tamburo abilmente occultato in una poltrona; nell’abitazione sono state rinvenute inoltre 20 cartucce da caccia a pallini. L’arma e le munizioni, perfettamente funzionanti e ben tenute, erano detenute illegalmente e la pistola è risultata priva di matricola.
Il tutto è stato sequestrato per gli accertamenti tecnico-balistici, i miliari hanno così tratto in arresto l'uomo con l’accusa di detenzione abusiva di arma da fuoco illegale ai sensi della Legge 895/67. Pirillo in nottata è stato condotto presso la casa circondariale di Crotone a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Le indagini continuano al fine di stabilire la provenienza dell’arma.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?