Salta al contenuto principale

Imprenditore denuncia estorsore
un arresto a Sant'Eufemia d'Aspromonte

Basilicata

L’imprenditore, dopo avere ricevuto la richiesta di denaro, si è rivolto ai carabinieri ed ha finto di sottostare all’estorsione

Tempo di lettura: 
0 minuti 41 secondi

I carabinieri hanno arrestato a Sant'Eufemia d’Aspromonte, con l'accusa di estorsione, Antonino Fedele, di 36 anni. Le indagini dei carabinieri della Compagnia di Villa San Giovanni che hanno portato all’arresto sono state avviate sulla base della denuncia presentata dall’imprenditore cui era stata rivolta la richiesta estorsiva di cinquemila euro. L’imprenditore, dopo avere ricevuto la richiesta di denaro, si è rivolto ai carabinieri ed ha finto di sottostare all’estorsione, concordando il momento ed il luogo in cui lasciare la somma di denaro. Quando Fedele si è presentato per ritirare il denaro, è stato arrestato dai carabinieri, che lo hanno bloccato dopo un breve inseguimento nelle campagne. I carabinieri hanno avviato indagini per accertare eventuali collegamenti di Fedele con ambienti della criminalità organizzata e la presenza di eventuali mandanti o fiancheggiatori. L’arrestato è stato portato nel carcere di Reggio Calabria.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?