Salta al contenuto principale

Cosenza, blitz della polizia nel villaggio rom
otto ordinanze di custodia cautelare

Basilicata

I reati contestati alle otto persone sono di estorsione, furto e ricettazione

Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

Operazione disposta dalla Procura della Repubblica, compiuta dalla Squadra mobile della Questura di Cosenza per l'esecuzione di otto ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettanti pregiudicati appartenenti alla comunità rom e accusati di associazione per delinquere finalizzata ad estorsione, furti e ricettazione. Nell’inchiesta ci sono anche alcune decine di indagati.
I poliziotti hanno anche eseguito numerose perquisizioni concentrate nel villaggio rom di Cosenza, in via degli Stadi e sequestrato manufatti abusivi. Rimossi inoltre una serie di ostacoli collocati sul suolo pubblico.
Le persone arrestate sono Antonio Bevilacqua, 21 anni; Armando Bevilacqua, 23 anni; Francesco Bevilacqua, 21 anni; Fioravante Manzo, 20 anni; Cosimo Bevilacqua, 38 anni, Antonio Berlingeri, 20 anni; Francesco De Luca, 28 anni; Antonio Manzo, 45 anni, tutti residenti a Cosenza e con precedenti di polizia e penali. Gli arrestati sono considerati i promotori di una stabile associazione per delinquere attiva nel capoluogo e stabilmente strutturata per commettere estorsioni, furti, ricettazione e rapine.
Le indagini sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Cosenza attraverso il lavoro del Procuratore Capo Dario Granieri, del procuratore aggiunto Domenico Airoma e del sostituto procuratore Antonello Tridico. L’operazione di oggi, coordinata direttamente dal questore di Cosenza, Alfredo Anzalone, si è concretizzata al termine di prolungate investigazioni avviate dalla squadra mobile diretta dal dottor Ciccimarra.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?