Salta al contenuto principale

Roccabernarda: una serra in casa
per coltivare cannabis, arrestato

Basilicata

A meno di 48 ore dall’ultimo arresto, i militari della compagnia carabinieri di Petilia Policastro hanno scoperto un altro piccolo coltivatore di «cannabis»

Tempo di lettura: 
0 minuti 39 secondi

E stato arrestato a Roccabernarda Rosario Grisolia, di 25 anni, già noto alle forze dell’ordine. In casa dell'uomo, nascoste tra il bagno e un mobiletto, i militari hanno trovato cinque piante di «cannabis indica» coltivate in delle piccole serre che, nonostante gli spazi ridotti, potevano vantare sistemi di irrigazione, lampade alogene, termoventilatori ed ogni altro strumento utile alla crescita rigogliosa delle piante (in foto).
Vari anche i prodotti trovati, nel corso della perquisizione, utilizzati per la cura delle piante, come ad esempio fertilizzanti, stimolatori della crescita, test per rilevare il PH del terreno, manuali con istruzioni e consigli. Tutto quanto è stato rinvenuto è stato posto sotto sequestro penale per essere messe a disposizione dell’autorità giudiziaria, mentre il giovane coltivatore è stato arrestato. L’arresto è stato convalidata nella mattinata odierna con rito direttissimo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?