Salta al contenuto principale

Comune di Reggio. Raffa propone
una giunta a dieci assessori

Basilicata

Giuseppe Raffa vuole però la nomina diretta di due assessori. Gli altri su indicazione dei partiti della coalizione del centrodestra

Tempo di lettura: 
1 minuto 45 secondi

Una giunta a dieci, con due assessori nominati direttamente dal sindaco facente funzioni di Raggio Calabria, Giuseppe Raffa, e gli altri su indicazione dei partiti della coalizione del centrodestra. E' la proposta fatta da Raffa nel corso della riunione interpartitica svoltasi stamattina per risolvere la crisi al Comune di Reggio.
Pdl, Udc, Pri e Patto per il Sud valuteranno adesso la proposta di Raffa e daranno una risposta a breve.
La riunione svoltasi stamattina, secondo quanto riferito ai partecipanti, si e' caratterizzata per il clima pacato e per la disponibilita' dei partecipanti.
'A conclusione di una approfondita consultazione con i rappresentanti delle forze politiche componenti la coalizione - ha detto Raffa a conclusione della riunione - ho registrato l'espressa unanime volonta' di scongiurare l'ipotesi di una gestione commissariale del Comune di Reggio Calabria; di proseguire nella positiva azione amministrativa della giunta Scopelliti, per portare a termine il programma elettorale e di accreditarmi della capacita' di assolvere l'attuazione del programma elettorale, stante anche la mia presenza nel precedente esecutivo. C'e' anche la volonta' di riconoscermi, nell'esercizio delle funzioni, piena autonomia nel rispetto delle linee programmatiche e degli accordi politici intercorrenti tra i partiti che compongono la maggioranza e procedere alla formazione di un nuovo esecutivo, dopo l'azzeramento delle precedenti nomine, rappresentativo di tutte le forze politiche dell'attuale maggioranza che, con pari dignita' e pur nelle diverse espressioni numeriche, concorreranno con i proprio rappresentanti alla futura azione amministrativa assumendo, ciascuna forza politica, la responsabilita' per l'operato dei propri rappresentanti'.
'Il prevalere - ha detto ancora Raffa - della comune volonta', protesa a realizzare l'interesse della citta', che ha indotto le parti a spostare i termini del confronto su un piano politico rinunciando, ognuno, a posizioni preordinate, mi induce a manifestare la mia disponibilita' a farmi carico del governo di citta', in armonia con le forze politiche della maggioranza.
Invito le forze politiche a fornirmi indicazioni sui componenti della giunta municipale tenendo conto che la mia azione di guida e di controllo necessita di essere supportata da almeno due componenti della giunta, di mia scelta, cosi' come, prima di me, hanno fatto Falcomata' e Scopelliti'.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?