Salta al contenuto principale

Serie B. Reggina, primo ko stagionale in Toscana

Basilicata

Il bomber Bonazzoli sigla il vantaggio, ma il Siena ribalta con Mastronunzio e Larrondo. Un buon inizio ma purtroppo per gli amaranto è arrivata la disfatta

Tempo di lettura: 
1 minuto 45 secondi

Solo il Torino ha iniziato il campionato peggio della Reggina. In Toscana avrebbero meritato il pari in una gara prima sbloccata pur subendo e poi sull'1-1 anche condotta nel gioco contro padroni di casa che - non è un demerito, semmai un merito dei reggini - non l'avevano chiusa, sprecando tante palle gol. In una partita fatta dal Siena sin dal fischio d'inizio, la Reggina ha il pregio di ribaltare i valori e di passare addirittura in vantaggio. Lo fa alla prima vera occasione, nata da nulla al 9', quando Laverone dalla destra sfugge a Del Grosso e piazza un gran cross davanti a Coppola. Non riesce a raggiungere il pallone Zizzari, ma vanno a vuoto sia Rossettini che Terzi, così arriva Bonazzoli e insacca la prima rete stagionale amaranto. Atzori aveva appena provato a dare un volto più offensivo per provare a vincere la partita, col tridente con Campagnacci, Alessio Viola e l'ultimo arrivato Adiyiah. L'assalto finale all'arma bianca è utile a scaldare i nervi, non a cambiare il risultato. Puggioniva a vuoto sulla palla del 2-1.

Auto in fiamme per il calciatore amaranto Tedesco.
L'automobile del calciatore della Reggina, Giacomo Tedesco, 34 anni, è stata distrutta da un incendio. Il suv del centrocampista amaranto era parcheggiato vicino all’abitazione di famiglia, nella zona di Viale Calabria, una delle più popolose della città dello Stretto. Per spegnere il rogo sono intervenuti i vigili del fuoco, mentre le indagini sull'episodio sono condotte dalla polizia. L’incendio potrebbe essere stato accidentale e causato da un corto circuito, ma non viene esclusa neanche la pista del fatto doloso. Tedesco, peraltro, pur essendo legato alla Reggina da un contratto biennale, è stato messo fuori rosa dalla società. La Reggina Calcio, prendendo atto dello spiacevole episodio che ha coinvolto il calciatore Giacomo Tedesco, evidenziando la sportività e la correttezza della tifoseria amaranto, «stigmatizza fermamente un eventuale gesto in netta contrapposizione con quei valori unanimemente condivisi dalla società civile di Reggio Calabria». La nota è stata pubblicata sul sito internet della società amaranto in relazione a quanto avvenuto stanotte e che ha avuto come protagonista il calciatore palermitano della Reggina Giacomo Tedesco.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?