Salta al contenuto principale

Reggio, Il Nas chiude un bar
e un'industria agroalimentare

Basilicata

Rilevate carenze igienico sanitarie, nel primo caso, mentre nel secondo la mancanza di autorizzazioni amministrative

Tempo di lettura: 
0 minuti 36 secondi

Un’industria per la lavorazione e confezionamento di prodotti agroalimentari e liquori ed un punto vendita di alimentari e bevande di un lido privato, sono stati chiusi a seguito dell’attività ispettiva dei carabinieri del Nas in provincia di Reggio Calabria.
Il primo provvedimento, che è stato emesso dall’autorità sanitaria provinciale, è stato assunto per carenze igienico - sanitarie e strutturali dell’impianto situato nel comune di Motta san Giovanni, il cui valore si aggira sul milione di euro. A Villa san Giovanni, invece, il sequestro ha riguardato il deposito di pertinenza di uno stabilimento balneare gestito da un trentaduenne.
In questo secondo caso l’attività veniva esercitata senza le previste autorizzazioni amministrative. Il valore dell’esercizio ammonta a diecimila euro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?