Salta al contenuto principale

2^ Divisione. Catanzaro, incombono
le scadenze economiche

Basilicata

Ad esprimere tutta la delusione è Ferrara «Il Catanzaro doveva avere qualche punto in classifica dopo tre gare»

Tempo di lettura: 
1 minuto 32 secondi

Traspare delusione dalle parole del presidente dell'Fc, Maurizio Ferrara: «Mi aspettavo qualcosa in più dalle tre partite sin qui giocate. Avere due o tre punti all'attivo, era un obiettivo sicuramente alla nostra portata». «Eravamo e siamo consapevoli delle difficoltà del momento, ma avere qualche punto in classifica avrebbe costituito una piccola dote che sarebbe tornata utile nel prosieguo del campionato. I nostri programmi - ha proseguito Ferrara -, per questa stagione, sono ben diversi da quelli degli anni precedenti. L'attuale situazione societaria non può allontanarci da obiettivi come quelli di conservare la categoria e risanare, per quanto è possibile, i bilanci della società».
La sconfitta di domenica ha lasciato l'amaro in bocca e secondo Ferrara la partita dei giallorossi è stata insufficiente: «Ritengo che il gioco, rispetto alla prima uscita contro il Neapolis, abbia avuto un'involuzione nonostante in campo ci fossero ben cinque elementi diversi da quelli che hanno giocato nella partita di esordio. Nel calcio, si sa, quando non sei in condizione, si paga pegno. E' quello che è successo domenica avendo in formazione giocatori in ritardo di preparazione».
Oggi però preoccupano le scadenze che incombono come macigni sul futuro della società. Domani, 15 settembre, scade il termine per il pagamento degli emolumenti ai tesserati relativi al bimestre maggio-giugno. Una batosta da oltre 350mila euro per la quale la dirigenza, da giorni, è impegnata in una serie di incontri e di riunioni con delegati e portavoce di diverse aziende interessate ad avviare sponsorizzazioni con la società giallorossa. Su tutte, quella che ha portato in giallorosso il tecnico brasiliano Zé Maria, il suo secondo Di Pierro ed il direttore sportivo Malù. Ieri sera, l'ennesima riunione tra i soci dell'Fc e l'attuale Consiglio di Amministrazone. All'ordine del giorno, oltre all'analisi dell'attuale momento no della squadra e della società, soprattutto la valutazione delle proposte arrivate dai soggetti esterni che potrebbero sostenere, economicamente, la società.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?