Salta al contenuto principale

Cirò Marina, incendiato il portone della sede del Pd

Basilicata

Il commissario Musi: «Un gesta di una gravità inaudita». Principe: «Solidarietà ai compagni»

Tempo di lettura: 
1 minuto 23 secondi

Persone non identificate hanno dato alle fiamme, nella notte, a Cirò Marina, il portone d’ingresso della sezione del Pd. Le fiamme hanno provocato danni all’infisso e si sono autoestinte. L’episodio è stato denunciato ai carabinieri che hanno avviato le indagini. «L'incendio della sezione del Pd di Cirò Marina – afferma il commissario regionale del Pd, sen. Adriano Musi – è un gesto di gravità inaudita in conseguenza del quale chiediamo una risposta immediata da parte delle forze dell’ordine. Esprimo la mia solidarietà ai nostri dirigenti locali esortandoli a proseguire nel loro impegno politico. Il clima, in Calabria, è sempre più pesante, nell’imminenza, peraltro, delle elezioni amministrative». «Non saranno gesti simili – prosegue Musi – ad indebolire l'azione di un grande partito, forte del consenso di milioni di elettori italiani, e ad impedirci di esprimere liberamente le nostre idee. A Cirò Marina come in tutti i centri, grandi e piccoli, della regione, il Pd sarà sempre dalla parte del diritto, contro ogni prevaricazione, contro l’illegalità, contro ogni forma di criminalità».
«Esprimo a nome mio personale e di tutti i componenti del gruppo consiliare regionale del PD solidarietà e vicinanza ai compagni ed agli amici del PD di Cirò Marina per il vile atto intimidatorio subito». È quanto afferma il capogruppo del partito alla Regione, Sandro Principe. «Nel condannare con forza il deprecabile gesto che offende l'intera comunità di Cirò Marina, cittadina operosa e democratica – conclude il capogruppo del PD – esortiamo gli iscritti ed i simpatizzanti del partito a proseguire, con la passione che li contraddistingue, nell’impegno politico, assicurandoli di poter contare sul sostegno del gruppo del PD in seno al Consiglio regionale per ogni battaglia di libertà, civiltà e sviluppo».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?