Salta al contenuto principale

Sanità, prosegue la protesta sulla SS 106
Disagi notevoli sul tratto nella Sibaritide

Basilicata

I manifestanti hanno passato la notte sul luogo della protesta e si sono organizzati nelle tende

Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

Senza tregua la protesta dei cittadini della Sibaritide a difesa degli ospedali. I manifestanti hanno trascorso la notte nelle tende e da ieri bloccano la strada statale 106 a Trebisacce, per protestare contro i provvedimenti contenuti nel Piano di rientro dal deficit della sanità.
Da ieri mattina il blocco dell’arteria sta andando avanti e procederà, secondo i promotori, ad oltranza con l’attuazione di turni di tre ore ciascuno per ogni gruppo di partecipanti alla protesta. I manifestanti hanno attuato una colletta per acquistare e offrire pasti caldi e bibite per i tanti camionisti che sono rimasti bloccati e che stanno scontando i maggiori disagi a causa dell’occupazione della sede stradale. Allo stato è attuato il filtraggio sulla sola carreggiata sud della statale 106, in Basilicata, all’altezza dello svincolo per la statale 653 «Fondo Valle del Sinni».
Il traffico diretto sulla 106 Jonica dopo Trebisacce viene deviato sul percorso alternativo della statale 653, entra sulla autostrada A3 allo svincolo di Lauria Nord e riprende la statale 106 allo svincolo di Firmo-Sibari. Nessun problema per i veicoli diretti sulla 106, prima di Trebisacce, che possono percorrere regolarmente la strada statale mentre i veicoli provenienti dal basso Jonio proseguono fino allo svincolo per la statale 534 ed entrano in A3 allo svincolo di Firmo-Sibari.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?