Salta al contenuto principale

Volley Tonno Callipo, una verifica del lavoro svolto

Basilicata

Si è svolto ieri sera, al PalaValentia, un allenamento congiunto con la squadra di A2 del Gela

Tempo di lettura: 
1 minuto 28 secondi

Ieri sera al Palavalentia il Tonno Callipo si è allenato con la squadra di A2 del Gela, e la seduta è servita anche a fare il punto sullo stato della compagine in vista dell'inizio campionato. Tra i commenti quello del supervisore Michele Ferraro: “Ci stiamo avvicinando a grandi passi all’avvio del campionato. In queste settimane si è lavorato con molta intensità e la squadra vista in campo ieri sera mi è piaciuta per l’impegno. Ho notato che, passando i giorni, l’intesa tra gli atleti va sempre più migliorando. Certamente le pesanti assenze di Nikolov, Anderson e soprattutto Rivera si fanno sentire. Per cui è necessario aspettare per vedere all’opera l’intero gruppo. Non mi sento di esprimere un giudizio pieno ma, come sempre, sono molto fiducioso anche perché c’è tanta voglia di fare bene, soprattutto da parte degli atleti più giovani e che affronteranno per la prima volta questo difficile campionato”.
Soddisfatto e pieno di speranze anche Vincenzo Mastrangelo: “Ieri, finalmente, la squadra è scesa in campo e questo ci ha permesso di mettere in pratica situazioni di gioco su cui stiamo lavorando ormai da più di un mese. Non possiamo ancora dare alcun giudizio, in quanto la formazione non è al completo, però ci è piaciuto l’atteggiamento del gruppo. Nonostante la stanchezza, per i pesanti ritmi di lavoro che stiamo affrontando, abbiamo riscontrato una bella carica e uno spirito positivo. Quasi tutti i ragazzi sono giovanissimi e si trovano ad affrontare per la prima volta il campionato italiano, superiore ad altri per livello e tattica di gioco, per cui sarà fondamentale mettere a punto le correlazioni i campo e lavorare sull’aspetto psicologico. Gli atleti che si aggregheranno successivamente, dopo il Mondiale, proprio per la recente esperienza in nazionale, arriveranno sicuramente con una buona carica agonistica”.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?