Salta al contenuto principale

Esalazioni da mosto, un morto e due feriti

Basilicata

Un uomo di 78 anni, Canio Avigliano, è deceduto a Oppido Lucano, a seguito delle esalazioni di mosto. Intossicate la moglie e la figlia

Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

Una persona è morta e due sono rimaste intossicate, sembra in modo lieve, dai gas provocati dalla fermentazione del mosto. L'incidente è avvenuto a Oppido Lucano, in provincia di Potenza. I tre, secondo le prime informazioni dei vigili del fuoco, erano all'interno di una cantina quando si sono sentiti male. Per uno di loro non c'è stato nulla da fare mentre gli altri due sono stati portati in ospedale. La vittima è Canio Avigliano, di 78 anni, di Oppido Lucano, che era sceso in una cantina di sua proprietà con la moglie e la figlia. Secondo quanto si è appreso, a causa delle esalazioni provocate dalla fermentazione del mosto, l'uomo è morto in cantina, mentre le due donne sono riuscite a uscire e a chiamare i soccorsi. Sul posto è intervenuto il personale del 118: le condizioni delle donne non destano preoccupazioni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?