Salta al contenuto principale

La Caserma Lucania sarà affidata all'Arma

Basilicata

La struttura chiusa tra le polemiche nel novembre scorso. Ma a Potenza c'è una novità: diversi i sopralluoghi effettuati dai carabinieri. Vi si trasferirà il comando regionale

Tempo di lettura: 
1 minuto 30 secondi

di ANTONELLA GIACUMMO
POTENZA - Una nuova destinazione per la Caserma Lucania? Sembrerebbe proprio di sì. Lo scorso anno, proprio in questi giorni, qui a Potenza si combatteva per salvare il 91° Battaglione. Ci si mobilitava, si raccoglievano firme, si preparavano manifestazioni romane. A metà novembre la battaglia fu dichiarata definitivamente persa. Nel cuore della città, a rione Santa Maria, è rimasta però quell’enorme struttura. Così grande da far gola a molti.
Tante le proposte avanzate: quella del sindaco di Potenza, Vito Santarsiero, che chiese da subito alle Forze Armate di poter istituire una Compagnia Genio di Pronto Intervento. O quella di alcuni studenti e partiti della sinistra, che hanno raccolto firme perché quegli spazi venissero aperti per le attività culturali.
Poi, la proposta avanzata direttamente dal comandante interregionale della Brigata Ogaden, Maurizio Scoppa: «perché la Caserma Lucania non la date direttamente al Comando regionale dei carabinieri? Così si concentrerebbero le forze in un unico posto e non si sprecherebbero uomini in sorveglianza». Era il 26 gennaio scorso e da allora qualcosa sembra sia sia mosso proprio in quella direzione.
Stando alle indiscrezioni degli ultimi giorni, infatti, sarebbe proprio questa la prossima “missione” dello storico stabile, di proprietà del ministero della Difesa. Una soluzione ottimale per i carabinieri, il cui Comando regionale è suddiviso tra la sede di via Siracusa e quella di via Appia (peraltro in affitto). E una più facile soluzione di tutti i problemi anche per il ministero della Difesa, da cui dipende anche l’Arma dei carabinieri.
In via Pretoria resterà quindi il Comando provinciale, mentre tutte le altre forze dovrebbero trovare un nuovo (e anche più conveniente) alloggio. Nei giorni scorsi, del resto, sembra che molti siano stati i sopralluoghi già effettuati dai carabinieri sulla struttura, cosa che farebbe pensare a un trasloco in tempi brevi.
a.giaccummo@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?