Salta al contenuto principale

Paternoster chiude più attenzione in difesa

Basilicata

Il tecnico della Basilia Potenza richiama le sue atlete in vista della seconda gara della stagione che giunge dopo la sosta.

Tempo di lettura: 
1 minuto 37 secondi

di Pietro Scognamiglio

“LA sosta ci ha fatto bene, abbiamo potuto lavorare su alcuni dettagli che ci torneranno utili nel futuro”. Michele Paternoster ha fiducia nella sua Basilia. Le rossoblu, dopo aver osservato il turno di riposo previsto dal calendario, torneranno sul parquet sabato pomeriggio, ancora al PalaPergola. L’avversario è il Basket Stabia, che fin’ora in campionato ha disputato una sola partita perdendola proprio sul campo di quel Palermo che ha regalato il primo dispiacere a Marika Aurigemma e compagne. La Basilia nei giorni scorsi ha sostenuto un paio di amichevoli contro le under 15 maschili di Timberwolves e Nuovo Basket. “Si è lavorato soprattutto sui meccanismi difensivi - spiega Paternoster - l’origine dei nostri problemi è lì, abbiamo bisogno di gestire più possessi in attacco per risultare davvero pericolosi”. Ricordiamo che nell’affrontare lo Stabia la Basilia sarà nuovamente in assetto rimaneggiato: prima di fine novembre non sarà possibile recuperare Giorgia De Luca, “ed è un’assenza importante - commenta Paternoster - perchè si tratta di una giocatrice che ci consentirebbe più soluzioni sia sul perimetro che nell’uno contro uno”. Oltre al contributo di De Luca, in ogni caso, alle potentine continua a mancare quello di un’ala forte di categoria, la casella rimasta vuota nel roster. “Stiamo sondando il mercato - conferma il coach - fin’ora senza troppi risultati. Concentriamo la nostra a ttenzione su eventuali esuberi dalla A2, perchè ci serve una giocatrice già rodata e in grado di farci fare il salto di qualità sia da quattro che da cinque”. In sostanza, a seconda delle esigenze, un cambio o il complemento del capitano Sonia Crovatto. Ma se ne parlerà, nel migliore dei casi, la settimana prossima. “Non distogliamo l’attenzione dallo Stabia - puntualizza il coach - lo scivolone della prima giornata ci ha insegnato quanto possono essere temibili le neopromosse con il loro carico di entusiasmo”. Ma per la Basilia resta un impegno alla portata. Non si può più sbagliare.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?