Salta al contenuto principale

Prima Categoria, il punto
dopo la quinta giornata

Basilicata

Vitalba e Grassano hanno una marcia in più e vincono per la quinta volta di fila. Controsenso e Latronico vedono la vetta. Chiaromonte con una difesa colabrodo: già 17 i gol subiti

Tempo di lettura: 
3 minuti 0 secondi

LE PRIME cinque giornate di campionato, in Prima Categoria, hanno fruttato quindici punti esclusivamente al Vitalba (girone A) ed al Grassano (B). Tutte le altre contendenti del terzo torneo lucano devono già inseguire. Nel gruppo A, il Vitalba ha trionfato per la quinta volta di fila, dall'inizio della stagione, al cospetto del Barrata Potenza. Il Controsenso è distante appena due lunghezze e punta al primato. Nel secondo girone si è fermato sul più bello il Latronico, bloccato sorprendentemente in casa dal Real Grumento. Vola, invece, il Grassano. Due curiosità: il Potentia Santa Cecilia ha messo a segno i suoi primi gol storici in Prima Categoria, mentre la squadra con la difesa più battuta del torneo (lo Sporting Chiaromonte) continua a “mietere vittime”.
GIRONE A Il cinque è decisamente un numero favorevole alla capolista Vitalba. La compagine di Filiano ha realizzato un pokerissimo in campo ed ha portato a cinque le affermazioni di seguito in campionato. Contro il Barrata Potenza si sono scatenati Carlucci, Verrastro A., Gerardi M., Maglie e Mancusi F. La doppietta ospite di Minici ha interrotto, dopo 420 minuti, l'imbattibilità della retroguardia del Vitalba, che durava dall'inizio della stagione. In piazza d'onore non fa sconti nemmeno il Controsenso Potenza, alla sua quarta vittoria consecutiva contro il Savoia. Hanno deciso il match Santangelo C. e Gaddi nel primo tempo. Il Castelpantano si è confermato come terzo incomodo del campionato: i due Villano (Andrea ed Antonio) hanno confezionato il tris di successi di fila ai piedi della “Sellata”, sul campo di Abriola. I ragazzi di Ramaglia, in inferiorità numerica, hanno reagito solamente con il giovane Di Dio. Dopo sei risultati utili di fila interni, l'Abriola ha ceduto le armi: l'ultima sconfitta casalinga era datata 21 febbraio, 1-2 con l'Atletico Potenza. Sul risultato di 3-0 per l'Fst Rionero sul Foggiano Melfi, al quarto d'ora della ripresa è stata sospesa la gara (doppio Brescia e Simonetti). Giordano e Tomasillo hanno reso corsaro il Vietri in casa del Sant'Angelo (primo exploit esterno), mentre le realizzazioni dei due Federici hanno permesso al Castelgrande di brindare per la prima volta contro il Montemilone. Parità tra Albatros e Potentia Santa Cecilia (Lancellotti D. e Mancuso F. per gli oppidani, Palese R. ed un autogol per i “galletti”), e tra San Nicola e Lagopesole (padroni di casa a segno con Coviello, De Bonis e Manfredi).
GIRONE B Ha davvero del clamoroso il pareggio interno, a reti inviolate, dell'ex capolista Latronico contro il Real Grumento. Prima di questa gara, i “termali” viaggiavano ad una media di quattro gol a partita. Il Real Grumento ha portato a casa il primo punticino esterno stagionale e mantiene inviolata, da 180 minuti, la porta difesa da Giampietro. Giuseppe Daraio fa volare il Grassano. Grazie al suo sigillo, la regina del torneo ha piegato anche il Salandra. Lo Sporting Lauria ha praticamente giocato a tennis con l'Accettura. E' zona-podio grazie alla sestina rifilata da Olivieri (bis), Di Leo (doppietta), Pesce e Perretta. Ha ritrovato la via del successo il Pomarico, vittorioso con un poker ai danni della Metanauto Picerno. Tutto facile per la compagine di Liuzzi, che si è scatenata con D'Adamo (doppietta), Nasca e Cancelliere. Un Fagnano Valsinni rimaneggiato (mancavano il bomber Saulle, Di Pede e Campea) ha impattato con lo Sporting Francavilla: Di Giacomo per il Valsinni e Tuzio sono stati i marcatori della sfida. Continua a sorprendere lo Sporting Chiaromonte, che ha colto il bis di successi al cospetto del Roccanova (due De Salvo, poi Stalfieri e Conte). Parità tra Satriano ed Invicta Burgentia (1-1): Peppe Adobbato ha aperto le danze dal dischetto e fallito un altro rigore. Terza vittoria di fila per il Villa d'Agri sul Tricarico (doppio Salera e Chirichella).

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?