Salta al contenuto principale

Regione, Cusumano: "una rete di centri
antiviolenza per le donne"

Basilicata

La presidente della Commissione regionale Pari Opportunità, Giovanna Cusumano, ha annunciato l'avvio di una rete tra tutti i centri antiviolenza della Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 7 secondi

La presidente della Commissione regionale Pari Opportunità, Giovanna Cusumano, in relazione all’eventuale rifinanziamento dei centri anti violenza per le donne ha dichiarato che: «E' precisa intenzione della Giunta regionale, quanto mai sensibile al fenomeno della violenza e delle politiche di genere, nella loro interezza, pubblicare, nelle prossime settimane, bandi che hanno una duplice finalità. Da una parte, quella di sostenere azioni per realizzare infrastrutture dirette a migliorare le condizioni di vita di categorie svantaggiate, tra le quali, appunto, rientrano le donne, come da precisa segnalazione della Commissione Europea. Dall’altra, consentire, eventualmente, di rifinanziare i centri già operanti, che, a tutt'oggi, usufruiscono di apposito cofinanziamento regionale che andrà a scadere entro il prossimo novembre».
La Cusumano ha assicurato che «la Commissione si farà carico di sostenere la causa della continuità laddove i centri facciano pervenire dettagliate relazioni sul lavoro ad oggi svolto, anche grazie al contributo regionale, nonchè provvedano ad inoltrare, presso il dipartimento dell’assessorato competente, il necessario rendiconto, ad oggi ancora non esibito».
Con l’obiettivo di potenziare le forme di assistenza e di sostegno alle donne vittime di violenza e ai loro figli, la Cusumano annuncia anche «l'avvio di una rete tra tutti i centri antiviolenza che operano sul territorio regionale e tra i servizi presenti in modo da garantire, in una logica di collaborazione e integrazione, un’assistenza completa e adeguata».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?