Salta al contenuto principale

Rifiuti: il Comune di Matera sposta gli impianti
Tassa ridotta ai cittadini

Basilicata

Adduce ha anche detto di «condividere con gli abitanti di La Martella la richiesta di un riconoscimento di una compensazione per il disagio ambientale ricevuto, attraverso una riduzione della tassa pe

Tempo di lettura: 
0 minuti 46 secondi

Il consiglio comunale di Matera ha approvato all’unanimità un ordine del giorno che impegna il sindaco, Salvatore Adduce, ad attivarsi insieme alla Regione Basilicata, all'amministrazione provinciale e Autorità ambito territoriale ottimale «a definire entro 12 mesi la delocalizzazione degli impianti di trattamento rifiuti presenti al borgo La Martella». Il documento sollecita l’individuazione del nuovo sito e provvedimenti per «rimodulare» tra i diversi siti regionali il quantitativo di rifiuti da conferire nella discarica di Matera, a controllare con verifiche campione la qualità dei rifiuti e ad attivare misure di monitoraggio della qualità dell’aria.
Il sindaco ha apprezzato il «civile confronto» con i residenti del borgo che presidiano gli impianti e ha ribadito che dovrà «essere garantita la massima sicurezza attraverso il costante monitoraggio della qualità dell’aria «con l’attivazione di una centralina dell’Arpab e che discarica e impianto dovranno essere chiusi nel tempo necessario per localizzare e realizzare un nuovo sito».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?