Salta al contenuto principale

Tifosi e ultrà incontrano la Polizia

Basilicata

Nella sede del Cosenza calcio storico faccia a faccia col questore e i dirigenti della Questura

Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

Il questore di Cosenza Alfredo Anzalone e alcuni suoi stretti collaboratori sono stati ospiti della sede della società Cosenza Calcio 1914 per un incontro con gli ultrà e il Centro Coordinamento Club. «E' stato il primo appuntamento del genere nella storia della società rossoblù – è scritto in una nota – che ha visto protagonisti e finalmente insieme tutte le parti interessate. All’incontro hanno partecipato, tra gli altri, il presidente della società, Pino Citrigno, e il direttore generale, Renzo Castagnini. «Oggi – ha detto il direttore generale Castagnini – abbiamo vissuto un’esperienza unica, un’opportunità per tutti basata sul confronto critico e sulla volontà reciproca di costruire un rapporto propositivo e rispettoso. La nostra società vuole migliorare continuamente le relazioni con la propria tifoseria ed essere di sostegno alle forze dell’ordine per le loro capaci attività di monitoraggio e gestione della sicurezza». «La società Cosenza Calcio – afferma il presidente, Pino Citrigno – ha a cuore l’incolumità di quanti amano venire allo stadio. Noi vogliamo far fruire agli spettatori che giungono al San Vito uno spettacolo vero, sia per quanto esprimono in campo i nostri giocatori, sia per la gioia composta e propulsiva che i nostri tifosi sanno dare tutte le domeniche con i loro colori e i loro cori».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?