Salta al contenuto principale

Calcio. Casms, le limitazioni
per le gare a rischio

Basilicata

Tra le gare considerate a rischio dal Casms anche Brindisi - Catanzaro in programma il 14 novembre

Tempo di lettura: 
2 minuti 29 secondi

I tifosi del Catania potranno tornare a seguire la propria squadra nel derby siciliano Palermo-Catania in programma il prossimo 14 novembre. La decisione è stata presa nel corso dell’odierna riunione del Comitato per la Sicurezza delle Manifestazioni Sportive. Sarà la prima volta dopo la morta dell’ispettore Raciti. Per garantire la sicurezza del settore ospiti, riservato ai tifosi catanesi, gli organi tecnici ne hanno determinato la capienza a 1.100 posti. il CASMS per la gara ha inoltre determinato la vendita dei biglietti per i settori diversi da quello ospiti ai soli residenti nella provincia di Palermo.
Queste le altre misure, da cui sono esenti i possessori della «tessera del tifoso»:

Bologna – Lecce (Serie A) del 6 novembre, vendita dei tagliandi ai soli residenti nella Regione Emilia Romagna;

Ternana – Juve Stabia (Lega Pro) del 7 novembre, divieto di vendita dei tagliandi, il giorno della gara, ai residenti nella Regione Campania;

Cesena – Lazio (Serie A) del 10 novembre, divieto di vendita dei taglianti ai residenti Regione Lazio;

Chievo-Bari (Serie A) del 10 novembre, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Puglia;

Parma-Sampdoria (Serie A) dell’11 novembre, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Liguria;

Juventus-Roma (Serie A) del 13 novembre, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Lazio;

Fiorentina-Cesena (serie A) del 13 novembre, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Emilia Romagna;

Empoli-Atalanta (serie B) del 13 novembre, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Lombardia;

Piacenza-Novara (Serie B) del 13 novembre, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Novara;

Modena-Vicenza (Serie B) del 13 novembre, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Veneto;

Bologna-Brescia (Serie A) del 14 novembre, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Lombardia;

Cagliari-Genoa (serie A) del 14 novembre, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Liguria;

Udinese-Lecce (Serie A) del 14 novembre, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Puglia;

Alessandria-Salernitana (Lega Pro) del 14 novembre, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Campania;

Cremonese-Paganese (Lega Pro) del 14 novembre, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Campania;

Benevento-Cavese (Lega Pro) del 14 novembre, vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Benevento;

Juve Stabia – Nocerina (Lega Pro) del 14 novembre, vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Napoli;

Reggiana-Spal (Lega Pro) del 14 novembre, vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Reggio Emilia;

Siracusa-Pisa (Lega Pro) del 14 novembre, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Toscana;

Lanciano-Taranto (Lega Pro) del 14 novembre, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Puglia;

Brindisi-Catanzaro (Lega Pro) del 14 novembre, divieto di vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Calabria;

Siena – Grosseto(serie B) del 15 novembre, vendita dei tagliandi ai residenti nella provincia di Siena;

Pescara – Ascoli (serie B) del 15 novembre, vendita dei tagliandi ai residenti nella Regione Abruzzo.

Per le gare «Centobuchi – Ancona» (Dilettanti) del 6/11/2010, «Montepaschi Siena – Pepsi Caserta» (Basket A1) del 7/11/2010 e «Civitanovese – Jesina» (Dilettanti) del 14/11/2010, nelle cui gare non è previsto il progetto «tessera del tifoso», il CASMS ha determinato la chiusura del settore ospiti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?