Salta al contenuto principale

Auto sui clienti del bar, dalla procura di Lagonegro
arriva l'accusa di omicidio volontario

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

 

 

SASSANO - E’ accusato di omicidio volontario Gianni Paciello, il 22enne di Sassano (Salerno) che ieri con la sua Bmw è piombato sui tavolini di un bar uccidendo quattro giovani, tra i quali suo fratello. Secondo quanto si apprende dai carabinieri, l’accusa è stata formulata all’alba dalla Procura di Lagonegro.

Cosa è successo. Ieri, poco prima delle 17, Paciello, alla guida di una Bmw 520, ha perso il controllo dell’auto, che è sbandata dirigendosi ad alta velocità contro il bar New Club 2000, nella frazione Silla, uccidendo quattro persone.

Seduti al tavolino, infatti, c'erano i due figli del titolare del locale, Nicola e Giovanni Femminella, di 22 e 16 anni, il fratello del conducente della Bmw, Luigi Paciello, di 15 anni, e un suo omonimo. Tutti e quattro hanno perso la vita. Gianni Paciello è stato sottoposto al test alcolemico che è risultato positivo.

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?