Salta al contenuto principale

Scatta l’allarme dei furti in città
Una decina in un mese gli appartamenti depredati

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 12 secondi

Crescono piccoli episodi che però allarmano il tessuto sociale e la popolazione. Solo nell'ultimo mese nella sola città di matera, in diversi quartieri tra cui anche il centro sono stati registrati almeno una decina di furti in appartamento da veri e propri professionisti che sono riusciti a penetrare in diverse abitazioni.
E ' il motivo per il quale il Comune di Matera, attraverso il sindaco Adduce chiederà nei prossimi giorni un'attenzione forte su questo tipo di fenomeni. A confermare la volontà di tenere alta la guardia l'assessore comunale alla sicurezza Sergio Cappella: "purtroppo questi episodi sono non poco preoccupanti perchè toccano direttamente le persone, noi vogliamo tenere ferma l'attenzione su questi episodi e nei prossimi giorni parleremo anche con il Questore".
Del resto una città come Matera che viene riconosciuta come una delle città più sicure e che ha fatto per molto tempo di questo primato un vanto non può proprio ammettere determinati fenomeni che da altre parti sono all'ordine del giorno ma che qui risultano per lo più sconosciuti.
Proprio per questo la sorpresa e l'indignazione risulta maggiormente pesante per le famiglie che vengono colpite e richiede la necessità di verificare il da farsi. Del resto in questo particolare momento sociale e in una situazione di grave crisi generale la città di Matera rischia di subire anche questo tipo particolare di situazioni che vanno certo ad aggravare una difficoltà sociale evidente e che fanno emergere episodi di questo tipo.
Episodi che si aggiungono ai furti che spesso colpiscono le aziende che operano nelle aree industriali a cominciare per esempio da La Martella o che finiscono per avere come vittima l'azienda che raccoglie i rifiuti urbani in città e a cui sono stati sottratti un paio di sere fa alcuni camion che servono per la raccolta dei rifiuti. "Di certo c'è stato quest'episodio ma da quello che sappiamo malgrado l'inconveniente non ci sono stati problemi particolari o difficoltà per la raccolta.
Non c'è stata alcuna conseguenza sul servizio", ha confermato l'assessore Sergio Cappella, "certo si è trattato di un problema che ha richiesto almeno quattro mezzi supplementari da dislocare sul posto per evitare difficoltà. Ma non ci risultano problemi o interruzioni, nei prossimi giorni comunque faremo il punto della situazione e verificheremo se ci sono disservizi in atto che al momento non ci risultano".
Tutte queste questioni segnalano la necessità di verificare i problemi che in questo senso si possono presentare sul territorio e che in maniera maggiore rispetto al recente passato vengono oggi realmente avvertiti dai cittadini.

p.quarto@luedi.it

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?