Salta al contenuto principale

Rifiuti, passo avanti per la discarica
Ieri riunione della conferenza di servizi

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 14 secondi

MATERA Un piccolo passo in avanti per la definizione dei problemi che riguardano la discarica di Matera e per il processo di autorizzazione che dovrebbe portare al via libera dell’Aia richiesto alla Regione. E’ quanto successo ieri in una conferenza di servizi che si è tenuta a Potenza presso la sede della Regione Basilicata ed alla quale il Comune di Matera ha partecipato con il dirigente di settore Giuseppe Montemurro.
La conferenza di servizi ha dato parere favorevole al piano di caratterizzazione che permetterà di verificare e monitorare il più possibile la situazione all’interno della stessa discarica, inoltre è stato dato un parere positivo anche all’aspirazione del percolato così come lo stesso Comune aveva provveduto a chiedere. In questo senso ora il Comune potrà procedere risolvendo dunque uno dei problemi, quello del percolato appunto che maggiormente venivano considerati importanti ed allarmante e che erano stati trattati in maniera prioritaria.
La questione ha permesso dunque di poter arrivare ad un primo risultato anche se il percorso di definizione dell’autorizzazione regionale resta lungo e l’autonomia della discarica materana comunque non ancora importante tanto che una soluzione della vicenda in tempi brevi appare da più parti auspicabile.
La prossima riunione dell’Osservatorio regionale sui rifiuti affronterà proprio le questioni riguardanti la discarica di Matera, gli interventi necessari, le procedure in corso e da seguire e il grado di autonomia che ad oggi continua a permanere. Del resto quello dei rifiuti rimane uno dei problemi più importanti con i quali l’Amministrazione materana si trova ad avere a che fare, un problema che vista l’estensione della città per la raccolta e la difficoltà che sono legate alla discarica stessa poi nel successivo passaggio continuano a costituire un vero e proprio grattacapo per l’Amministrazione.
«Con questa decisione che voglio sottolineare è stata presa all’unanimità dalla conferenza di servizio sul piano di caratterizzazione facciamo un piccolo ma molto importante passo in avanti.
Per arrivare all’Aia c’è ancora molta strada da compiere ma certo questo passaggio ci dà la forza per continuare con ancora maggiore lena sulla strada intrapresa. Anche l’intervento di aspirazione del percolato per il quale abbiamo lavorato molto è un altro risultato che andiamo a cogliere e che ci aiuta a fare un intervento utile».
E’ chiaro che i prossimi passaggi saranno altrettanto importanti per definire in maniera completa, piano regionale alla mano, quello che dovrà essere il percorso dei rifiuti del materano e non solo della città di Matera.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?