Salta al contenuto principale

Dai lucani Rocco Papaleo e Arisa
il tributo a un conterraneo illustre

Basilicata

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

«ENTRAI e lo vidi che riponeva le sue cose in una borsa. Mi sorrise e mi strinse la mano con semplicità e calore. Il mio paese dista 19 km dal suo, cosa che lo ha reso il mio mito più vicino. Adoro le sue canzoni, il suo inimitabile stile, le sue note che come diamanti bucano il vetro della mia anima. Un abbraccio ad Armando, suo fratello di poesia». Così ricorda Pino Mango un altro lucano eccellente: Rocco Papaleo.

Commozione anche nelle parole della pignolese Arisa che scrive: «Ieri è andato via un Caro amico dalla voce limpida e la poesia nel cuore. Un vero Lucano, che nonostante il successo ha mantenuto un contatto vivo con la sua terra e con i suoi conterranei. Unico per il suo canto e per le sue canzoni. Ci mancherai Pino. Grazie per tutto quello che hai fatto per noi».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?