Salta al contenuto principale

Ricordi tra foto in bianco e nero
In esposizione i cimeli di Nino Vinciguerra

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 18 secondi

Economia materana sull’onda dei ricordi e della tradizione nella mostra, allestita presso la Camera di commercio, di foto, atti, fatture, ricevute, carte intestate, provenienti dall’archivio dell’appassionato di storia locale, Nino Vinciguerra. Una mostra, visitabile durante gli orari di ufficio, che offre uno spaccato delle attività produttive del passato: dai laboratori di ricamo e cucito, fino ai negozi del centro, come il rivenditore di grammafoni e dischi Loperfido di corso Umberto I al civico 83. E poi il bar Italia, il negozio di generi alimentari Morelli, di tessuti Scalcione di via Ridola, il rivenditore di generi diversi Epifania con i prodotti di cosmesi Palmolive in piazza del Sedile, il furgone Fiat dell’azienda meccanica e ricambistica di Tommaso Ponte, la libreria Calculli di Piazza Vittorio Veneto. Un settore di sicuro interesse è quello degli opifici del settore molitorio con le foto degli interni dei pastifici Quinto e Manfredi, Giacinto Padula e figli, Andrisani, Masciandaro e altri. Curiosità nello spulciare tra carte intestate, fatture, ricevute e atti di molini e pastifici, dell’emporio Morelli, della tipografia Conti, del ristorante Moro e di altre aziende locali. Accanto alla mostra dell’archivio Vinciguerra, fruibile per tutto il periodo natalizio, è possibile visitare quella permanente che l’Ente camerale ha allestito nelle bacheche con strumenti di misura e altro materiale iconografico. «Invito i giovani, in particolare –ha detto il presidente della Camera di commercio, Angelo Tortorelli- a visitare la mostra per conoscere storia e attività che hanno caratterizzato la nostra economia».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?