Salta al contenuto principale

In treno o in volo
arriva la Befana

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 42 secondi

POTENZA - A bordo di un treno o in volo tra oggi e domani la Befana si materializzerà a Potenza e a San Costantino Albanese. Mentre a Tito sono già al lavoro per dare vita e forma a quella che dovrebbe essere la calza più lunga della Basilicata e forse anche del sud Italia.
Il “Treno della Befana” partirà questa mattina alle 10 dal deposito delle ferrovie Appulo-Lucane di via Vaccaro. Proprio come accade ogni anno oggi si terrà la quinta edizione della manifestazione organizzata in collaborazione con il circolo ricreativo aziendale “La locomotiva”.
Sul treno - il convoglio è costituito da vetture d’epoca degli anni Trenta trainate da un vecchio locomotore - saliranno tanti bambini - ma anche tanti adulti - che, durante il viaggio, riceveranno dalla Befana calze con cioccolatini e caramelle. E magari a qualcuno toccherà anche il carbone. Dopo aver attraversato e visitato le diverse stazioni del capoluogo, il treno farà ritorno alla base, affinché i visitatori possano ammirare l’antica locomotiva che simboleggia l’iniziativa, posta nel piazzale della Stazione. A bordo del treno i bimbi potranno realizzare il sogno di conoscere la Befana, che consegnerà loro calze ripiene di leccornie, e che concederà momenti di gioco e di svago.
Domani, invece, a San Costantino Albanese la Befana approfitterà del “Volo dell’aquila”. Niente scopa ma atterraggio grazie alle grandi ali dell’aquila.
Alle 16, alzando gli occhi al cielo, sarà possibile avvistare la Befana che, una volta atterrata, distribuirà a tutti i bambini presenti piccoli doni e tanta simpatia. Una tradizione che si ripete ogni anno a San Costantino Albanese con grande successo e che vede la presenza non solo di numerosi bambini ma anche di un considerevole numero di adulti. Quest’anno la manifestazione sarà ancora più suggestiva perché la Befana stupirà tutti avvalendosi della tecnologia. Tutti i bambini, e non solo quelli del paese, sono invitati a partecipare a questa divertente manifestazione.
A Tito, invece, si lavora febbrilmente. Domani, per iniziativa della pro loco “Gli antichi portali”, sarà possibile ammirare la calza della Befana più lunga della Basilicata.
Una calza realizzata dalle donne che fanno parte della Pro loco e che, come reso noto dal presidente e vice-presidente - rispettivamente Giuseppe Cosenza e Arcangelo Marsico - hanno dedicato e stanno dedicando diverse ore al giorno per concludere il lavoro. Protagonisti saranno i bambini. Toccherà, infatti, proprio a loro portare la calza grazie all’ausilio di alcune maniglie che saranno applicate ai lati. Tante, poi, le sorprese. Per scoprirle basterà farsi trovare alle 17.30. davanti la palestra comunale. E, trattandosi di un vero e proprio guinness, non mancherà un notaio, che metterà tutto a verbale. A seguire dolci, degustazioni, bevande e tanta musica.
E se la calza da guinness sarà la protagonista a Tito domani a Potenza, in piazza Matteotti, alle 19, si terrà il “Gran falò della scopa della Befana”. Il “Gran falò” chiuderà la “Befana di Potenza” organizzata dall’associazione “Io potentino”.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?