Salta al contenuto principale

Rocco Papaleo a Roma
per l’anteprima del film "Il nome del figlio"

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 39 secondi

IL film uscirà nelle sale il prossimo 22 gennaio, ma l’anteprima al Cinema 4 Fontane di Roma de “Il nome del figlio” ha già lasciato il segno. Alla proiezione del lungometraggio, che segna il ritorno dietro la macchina da presa di Francesca Archibugi, presenti tutti gli attori del cast. In prima fila il nostro Rocco Papaleo, l’unico single di un gruppo di cinque amici. Ad interpretare la coppia in attesa del primo figlio Alessandro Gassman (Paolo), estroverso e burlone agente immobiliare, e Micaela Ramazzotti (Simona), bellissima di periferia e autrice di un best-seller piccante.
Valeria Golino veste i panni di Betta, sorella di Paolo, insegnante con due bambini, apparentemente quieta nella vita familiare, Luigi Lo Cascio quelli di Sandro, suo marito e cognato di Paolo, raffinato scrittore e professore universitario precario.
Tra le due coppie, come detto, l'amico d'infanzia Rocco Papaleo (Claudio), eccentrico musicista che cerca di mantenere in equilibrio gli squilibri altrui. Tutto ruota intorno alla scelta de “Il nome del figlio”, nel corso di una cena che rivelerà i mille volti di questi personaggi pieni di italiche contraddizioni. Scena cult del film il parto in diretta di Micaela Ramazzotti che si è prestata di buon grado a partorire la figlia Anna avuta con Paolo Virzì che del film è anche produttore associato. Ma Rocco non è l’unico lucano in sala. All’anteprima, infatti, hanno preso parte anche Nando Irene che nel film interpreta il padre di Papaleo ragazzo (il grassanese Domenico Spadafino) e il piccolo Michele Grieco di Pisticci, con la famiglia al completo. Francesca Archibugi, ricordiamo che setacciò l’intera Basilicata con casting a Matera e Potenza, nella sede della Lucana film commission, per trovare i volti adatti a interpretare i baby-Papaleo, pescando, insieme allo già “sperimentato” Irene, due autentiche rivelazioni. Un motivo in più per andare al cinema e vedere “Il nome del figlio”.

m.agata@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?