Salta al contenuto principale

A Laurenzana arresto per violenza in famiglia
Picchiava la moglie usando un soffiafuoco

Basilicata

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 51 secondi

I carabinieri della stazione di Laurenzana, guidati dal maresciallo Daniele Fortunato, hanno arrestato un uomo del posto che aveva aggredito la moglie, utilizzando anche un coltello e un soffiafuoco.

All’arrivo dei militari, la situazione è parsa subito grave considerato che all’interno del soggiorno c’erano tutti i segni di una recente lite. La porta era rotta e la donna aveva ferite sanguinanti alle mani.

I carabinieri non hanno esito a bloccare il sessantenne laurenzanese e a trasferirlo in caserma ove è stato dichiarato in arresto per i reati di maltrattamenti in famiglia e danneggiamento.

La donna invece, grazie all'intervento degli operatori del 118, è stata accompagnata presso la locale guardia medica dove ha ricevuto alcune cure ed è soprattutto stata tranquillizzata dopo i momenti di grande paura che le hanno causato un profondo stato di shock.

L'uomo è stato sottoposto agli arresti domiciliari da scontare, in attesa del giudizio da parte del tribunale di Potenza, in un'altra abitazione e soprattutto lontano dalla moglie.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?