Salta al contenuto principale

I salotti lucani sbarcano nel Nord Africa
Kamal Sallali spinge su nuovi mercati da scoprire

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 0 secondi

IL NOME di Matera, la professionalità dei “maestri” del mobile imbottito, si muovono con sempre maggiore ampiezza sul mercato del nord Africa.
Il motore di questo fenomeno all'inverso che sta divorando mercati alla concorrenza asiatucam, ha un nome e cognome: Kamal Sallali. E' lui che, da sempre nel settore del mobile imbottito (prima come giovane apprendista, poi come imprenditore e oggi come manager generale di aziende come Idp, Brianform e Chateau d'ax) ha osservato con attenzione i mercati di Tunisia, Marocco, Libia e Egitto pianificando e realizzando subito dopo lo sbarco su mercati finora poco utilizzati.
Kamal, sposato con una materana con cui vive nella città dei Sassi, ha compreso che per aggredire con scientifico approccio le aree di cui conosce pregi e difetti, ci voleva la storia e la tradizione di chi il mercato del salotto lo ha creato e fatti crescere, trasformandolo in fiore all'occhiello dell'economia del Mezzogiorno.
E' di qualche settimana fa, infatti, l'inaugurazione del punto vendita a Tunisi in cui alla presenza del rappresentante dell'Ambasciata Italiana, ha aperto le porte dell'universo delle grandi marche italiane ad interlocutori con cui, spesso per luoghi comuni che in economia per fortuna valgono poco, si tende a dialogare poco.
Kamal Sallali, per alcuni anni presidente della Camera di commercio Italo-araba, ha avviato contatti utili con i Paesi del nord Africa, immaginando comunque anche lo sbarco nell'area sud del Continente.
Il suo Paese d'origine, il Marocco (è nato a Casablanca 45 anni fa) ne ha riconosciuto i meriti tanto da inserirlo nella rosa di candidati che fu presa in considerazione per l'incarico di Console onorario.
Tra un viaggio e l'altro (nel frattempo i negozi monomarca aperti nell'area africana sono 40) Kamal trascorre la sua vita a Matera dove ogni giorno, insieme alla moglie, un ingegnere, si occupa dei suoi due figli tenendo comunque 24 ore su 24 i contatti con aziende, partner commerciali, Paesi in via di sviluppo in cui la professionalità materana può ancora trovare mercati disponibili.
Il mondo glocal, l'economia con sempre meno confini consentono, così, di evigtare il crollo di un comparto come quello del salotto che per Matera è ancora un “brand” vincente.
E la passione che Kamal Sallali nutre per la città e il rispetto che ha per gli artigiani che ne hanno fatto un nome conosciuto in tutto il mondo, stanno dimostrando di dare risultati di grande prestigio.

a.ciervo@luedi.it

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?