Salta al contenuto principale

Studente albanese sul podio del mediashow
Si chiude l'olimpiade della tecnologia di Melfi

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 38 secondi

Lo studente albanese Sheu Francesko dell'Istituto Ismail Qemali di Tirana ha vinto la diciassettesima edizione del Mediashow.

Per la prima volta è la delegazione albanese, dunque, che si aggiudica l'olimpiade della multimedialità organizzata dall'Istituto di Istruzione Superiore, Federico II di Svevia di Melfi.

Questa vittoria non giunge inattesa dal momento che fin dal primo giorno di concorso, studenti ed addetti ai lavori nel liceo scientifico lucano avevano notato la grande preparazione degli studenti della delegazione albanese.

Inserito nell'albo delle eccellenze del Ministero istruzione università e ricerca, Sheu Francesku riceverà un premio in denaro di circa cinquecento euro esattamente come tutti gli altri undici premiati ieri pomeriggio nella sala consiliare del comune di Melfi.

Nella motivazione della premiazione si delinea: «un'opera che risulta di grande impatto comunicativo e riesce a coinvolgere emotivamente, grazie al ritmo incalzante della voce narrante, in perfetta sincroni a on la musica e le immagini».

Il lavoro del giovane studente albanese si dipana attraverso il discorso al l'umanità tratto da "Il grande dittatore".

Il secondo classificato del Mediashow 2015 è Andrea Broglia del liceo classico "Vittorio Emanuele II" di Jesi, mentre Christian Pergola dell'Istituto di istruzione superiore "Tullio Buzzi" di Prato e' risultato terzo premio.

Riconoscimento prestigioso per la scuola lucana è quello che si è aggiudicato la studentessa, Giuseppina Serritella dell'Istituto comprensivo "Giovanni Falcone" di Balvano prima classificata tra le scuole medie partecipanti al Mediashow.

Altri premi ex equo sono stati assegnati ad Elisabetta Grillo e Martina Camporeale dell'Its Bello di Molfetta, Davide Crea I.T.E. Piria di Reggio Calabria, Mariangela Finelli ed Andrea Marino del liceo Federico II di Melfi, Arcangelo Pisa I.T.S. Da Vinci di Poggiomarino e Gianvito Pucci del Galileo Ferraris di Molfetta.

La diciassettesima edizione del Mediashow, come da prassi, si è conclusa con la tradizionale cena di gala preparata dagli studenti dell'Istituto alberghiero di Melfi ed offerta a tutti i partecipanti della gara in una nota sala da ricevimenti locale.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?