Salta al contenuto principale

La legalità si costruisce insieme
Gli studenti protagonisti

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 32 secondi

Il rispetto delle regole è alla base della legalità, che va mantenuta, collaborando e creando una forte sinergia fra tutti i componenti di una comunità. Con queste parole il Prefetto di Matera Antonella Bellomo ha salutato la platea di Palazzo Lanfranchi, dove ieri mattina ha avuto luogo il convegno “Legalità. Un investimento per l’Italia e per l’Europa”, organizzato da Prefettura e Comune a conclusione del Progetto Legalità, realizzato nell’ambito delle attività svolte dalla Consulta Provinciale Permanente sulla Sicurezza, istituita presso la Prefettura e rivolto agli studenti degli Istituti scolastici superiori di primo e secondo grado della provincia. Sono stati proprio gli studenti i protagonisti della giornata, presentando alcuni lavori realizzati con i docenti. Gli studenti del Liceo Classico “E. Duni” di Matera (Gianvito Montemurro, Gennaro Tortorelli, Nicola Olivieri, Mattia Taratufolo, Angela Bengiovanni, Andrea Vico, Luca Carriero, Antonio Squicciarini, Andrea Rosano e Alessandra Porcari), guidati dalle docenti Marcella Mele e Camilla Spada, hanno raccontato l’esperienza di uno stage formativo del programma Mun, Model United Nations, della durata di una settimana, presso il Palazzo di Vetro dell’Onu a New York. Nel corso dell’incontro gli studenti hanno illustrato la visita nel Palazzo dell’Onu e le attività svolte in quella sede; hanno raccontato di avere simulato riunioni di organismi dell’Onu, in lingua inglese, confrontandosi con coetanei provenienti da diverse Nazioni e producendo, a conclusione dei lavori, interessanti documenti. Altrettanto apprezzato e applaudito il lavoro degli studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore “I.Morra”, settore “Servizi commerciali”, rappresentati da Francesca Pia Grieco e Sabrina Tarasco, nel video-clip “Finanziation”, realizzato con le docenti Maria Teresa Vena e Maria Patrizia Mongiello. Ambientato nei suggestivi ambienti di Casa Cava nel cuore dei Sassi, il progetto è stato premiato al Quirinale, in occasione dell’inaugurazione dell’anno scolastico 2014/2015, dopo essere stato selezionato, a livello nazionale come progetto d’eccellenza, da una commissione costituita da rappresentanti del Miur e della Rai. Soddisfatti i dirigenti scolastici Marialuisa Sabino e Rosaria Cancelliere presenti alla manifestazione, moderata dal giornalista Giovanni Scandiffio. Ai capi d’istituto, ai docenti e soprattutto ai ragazzi Filomena Di Bari, dirigente dell’Ufficio scolastico regionale, ha rivolto l’augurio di poter coltivare sempre nel proprio animo ideali sani e all’insegna della legalità. Una legalità, come ha dichiarato il sindaco di Matera Salvatore Adduce, che «Mantiene nel nostro territorio risultati positivi, con dati bassi di criminalità». Al convegno sono intervenuti tra gli altri, Antonio D’Acunto, prefetto di Potenza, Matteo Piantedosi, Vice Capo della Polizia, Maurizio Carbone, segretario Generale dell’Associazione Nazionale Magistrati, il Giuseppe Attimonelli Petraglione, presidente del Tribunale di Matera, il direttore del Polo museale regionale di Basilicata Marta Ragozzino e Filippo Bubbico, vice Ministro dell’Interno, che ha evidenziato come sia importante oggi parlare di legalità, anche alla luce degli avvenimenti accaduti a Milano.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?