Salta al contenuto principale

Acli, Abruzzese eletto presidente
Chiuso il venticinquesimo congresso provinciale

Basilicata

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 43 secondi

 

POTENZA - Giuseppe Abruzzese è il nuovo presidente dei circoli Acli della Provincia di Potenza con 1370 voti complessivi. Ieri si è svolto a Potenza, presso la Sala Minerva del Grander Albergo il venticinquesimo congresso provinciale. Abruzzese sarà sostenuto nella sua attività interna dai responsabili di zona Giorgia Russo di Potenza, Santina Russo di Lavello, Giuseppe Nardozza di Lavello, Giuseppe Sassone di Francavilla in Sinni e Giulio Carlomagno di Latronico.

Inoltre sono stati eletti i consiglieri provinciali Giuseppe Campanella, Angelo Placanico, Angela Arminio, Teresa Di Biase, Rachele Campagna, Salvatore Fellone e Michele Picciolo.

Settanta delegati, in rappresentanza degli oltre 2500 iscritti hanno preso parte ieri mattina e nel pomeriggio al venticinquesimo congresso regionale dell’Acli di Basilicata. Presenti tra gli altri il Vescovo di Potenza, Monsignor Agostino Superbo, il Sindaco di Potenza, Dario De Luca, il presidente della provincia di Potenza, Nicola Valluzzi, la responsabile della Caritas Regionale, Marina Buoncristiano, il Governatore Marcello Pittella, l’assessore all’Agricoltura della Regione Basilicata, Michele Ottati.

Il congresso svoltosi ieri in un clima sereno ha sostanzialmente chiuso il commissariamento della sede provinciale Acli e contestualmente offerto nuovi spunti di riflessione, come quelli venuti dalla preghiera per i lavoratori elaborata dal Vescovo di Potenza, Monsignor Agostino Superbo.

Ed in questo clima che hanno preso parte all’evento il presidente nazionale delle Acli Gianni Bottalico, il presidente del congresso Alfredo Cucciniello, il vice presidente delegato del patronato Acli nazionale, Fabrizio Benvignati.

Tutte i rappresentanti istituzionali intervenuti al tavolo della presidenza hanno posto in evidenza le criticità dei lavoratori cattolici in un momento molto delicato per il mondo occupazionale. Costruire una squadra nuova, capace di irrobustire le speranze dei lavoratori cattolici. E’ questa la chiave di lettura principale uscita al termine dei lavori di ieri.

E il congresso ha stabilito le basi per una decisa crescita dei cittadini protagonisti nel futuro delle proprie comunità. Il tema principale scelto dai responsabili e organizzatori è stato: “Il coraggio di cambiare, con le Acli per una nuova partecipazione”.
Francesco Menonna
f.menonna@luedi.it

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?