Salta al contenuto principale

Fiaccola olimpica in viaggio nel Metapontino
Dopo la partenza da Bernalda, domani a Policoro

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 43 secondi

METAPONTO E POLICORO - E’ iniziata la grande festa nel Metapontino, per accogliere la Torcia olimpica. Dopo la due giorni di Metaponto, conclusasi sabato, il simbolo dello sport per eccellenza sarà accolto domani a Policoro. Si tratta del “Torch Run Special Olympics”; la torcia olimpica si è spostata da Bernalda verso il Domus di Padri Trinitari, di lì girerà poi per tutta la Baislicata. A Bernalda la partenza è stata da piazza Plebiscito, alla presenza di alcune scolaresche del liceo. Gli atleti dello Special Olimpics, i cicloamatori bernaldesi, la Protezione civile di Bernalda e quella di Metaponto, le varie associazioni organizzative, l’A.v.e.s., le altre associazioni podistiche bernaldesi e l’Amministrazione comunale.
Il sindaco Domenico Tataranno, in staffetta, ha donato la fiaccola al suo vice, e tutti insieme sono partiti correndo su corso Umberto, giungendo alla prima tappa.
L’incontro con gli altri ragazzi dell’Itc di Bernalda. Si è giunti al Domus di Padri Trinitari, dove ad attenderli c’erano varie autorità, sindaci di altre località lucane e associazioni sportive ed organizzative, il presidente regionale e quello nazionale dello Special Olimpics che condurranno la Torcia Olimpica verso nuove destinazioni. Domani sarà la volta dell’Amministrazione comunale di Policoro, già pronta a promuovere un altro importante evento.
La fiaccola arriverà in città intorno alle 10 e sarà portata da tedofori con e senza disabilità. Il Comune, da sempre in prima linea per la sensibilizzazione sulle diversabilità, ha esteso l'invito a tutte le scuole, alle associazioni che si occupano di disabilità e a quanti vorranno prendere parte alla grande festa prevista in piazza Eraclea dove si esibirà il cabarettista Fabian Grutt di “Made in Sud”. La accola proseguirà vrso il lido e il tedoforo sarà il presidente dell'Associazione Podistica Amatori, Luigi Cappucci che si dichiara onorato del compito assegnatogli dalla città, essendo lui stesso ambasciatore dei valori dello sport. La fiaccola raggiungerà, infine, Nova Siri.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?