Salta al contenuto principale

Iniziative in Basilicata per celebrare l’evento
e sensibilizzare alla lettura e alla conoscenza

Basilicata

Tempo di lettura: 
1 minuto 45 secondi

MATERA - In occasione della Giornata mondiale del libro - The world book day , proclamato dal 1996 dall ' Unesco, data scelta in memoria della scomparsa di tre maestri della scrittura come William Shakespeare, Miguel de Cervantes e il peruviano Inca Garcilaso de la Vega, gli alunni delle seconde classi A - B- C - D della scuola primaria Aldo Moro via Lazazzera e gli alunni della seconda G , scuola secondaria di primo grado dell' Istituto Comprensivo Giovanni Pascoli, realizzeranno un progetto di lettura e di drammatizzazione di storie.
A partire dalle 11, oggi, nella scuola di via Lazazzera in collaborazione con le insegnanti, gli stessi alunni saranno dei " Piccoli lettori protagonisti " .
I genitori e i nonni - si legge in una nota diffusa - saranno coinvolti nella lettura di alcune storie scelte dagli alunni, i quali, inoltre , rappresenteranno alcune scene e personaggi che li hanno più colpiti in una breve drammatizzazione.
I ragazzi della seconda G , della scuola secondaria di Primo Grado, leggeranno e reciteranno Robin Hood in lingua inglese coinvolgendo i più piccoli in un modo ludico .
Visti i bassi indici di lettura, in particolar modo in Basilicata, in cui si raggiunge solo il 16% di lettori , l'intento di svolgere questi progetto da parte delle insegnanti è quello di incentivare l'importanza della lettura per lo sviluppo emotivo e cognitivo del bambino.
L’iniziativa dunque viene fatta svolgere in concomitanza con un anniversario così importante.
Ascoltare una storia letta a voce alta da un adulto, giocare con filastrocche, poesie, sfogliare e leggere libri, sono attività che forniscono ai bambini esperienze importanti per arricchire, non solo il loro bagaglio culturale, ma anche la formazione della persona .
Leggere - si legge in una nota che llustra il programma della giornata dedicata al libro e ai differenti modi di leggere - è la chiave per diventare cittadini del mondo.
Come sostiene Sella Lepman , pedagogista e bibliotecaria tedesca : «I libri sono educatori silenziosi» .
All'evento parteciperà come testimonial Stefania De Toma, rinomata conoscenza per la sua passione letteraria e per le iniziative culturali di cui si rende brillantemente promotrice .

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?