Salta al contenuto principale

Dipendenti Firema in piazza
A rischio il posto per 500 operai

Basilicata

Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

I lavoratori del gruppo Firema - azienda di Tito che opera nel settore ferroviario - hanno organizzato stamani a Potenza un presidio, davanti alla sede della Regione, per chiedere un incontro con i rappresentanti dell’ente regionale, e per discutere della vertenza che riguarda il gruppo, a rischio fallimento, con circa 500 dipendenti in diversi stabilimenti in tutta Italia.

La delegazione, di cui fanno parte alcuni operai, i rappresentanti dei sindacati e il sindaco di Tito, Graziano Scavone, è stata ricevuta dal governatore lucano, Marcello Pittella, e dal presidente dell’assemblea, Piero Lacorazza.

Nel pomeriggio è intervenuto il senatore Giovanni Barozzino (Sel): «Continua a piovere sul bagnato sul fronte economico e sociale del paese. Al di là dei proclami, continuano a essere decine di migliaia le lavoratrici e i lavoratori che vedono a rischio il proprio futuro occupazionale. Nel manifestare tutta la solidarietà ai lavoratori della Firema, si chiede al governo un impegno diretto e urgente per sollecitare innanzitutto la partecipazione della Bluetec - la società maggioritaria che ha finora disertato i tavoli - e per chiedere, come stanno facendo i rappresentanti dei lavoratori medesimi, un piano industriale dettagliato».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?