Salta al contenuto principale

L'ultimatum di Renzi sulla riforma della scuola
Sui migranti la linea dura di Bruxelles

Basilicata

Tempo di lettura: 
2 minuti 18 secondi

La riforma della scuola diventa un caso politico per il premier che così conta di acuire lo scontro con la maggioranza, dopo la promessa di inaugurare una nuova fase decisionista (il cosiddetto “Renzi 2”): «Niente assunzioni – dice il premier in tv in una sorta di ultimatum alle opposizioni e alla minoranza pd –. Tremila emendamenti sono troppi, così la riforma slitta di un anno». Si era parlato di 100mila nuove stabilizzazioni tra gli insegnanti. Ed è a suo modo un ultimatum anche quello che il presidente del Consiglio manda al sindaco di Roma Ignazio Marino: «E' una persona per bene ma si guardi allo specchio: se si è capaci di governare bene, altrimenti si va a casa».
Ma se tutte le aperture dei quotidiani oggi sono dedicate alla scuola, ampio spazio continua a essere dato anche all'emergenza migranti: due arresti negli scontri a Ventimiglia (dopo il blitz degli agenti i profughi sono stati trascinati con la forza sugli autobus) mentre l'Ue rinvia l'accordo a luglio. La Stampa dedica alla vicenda un focus di 4 pagine sul piano militare dell'Europa per colpire i trafficanti, con un reportage di Bulent Kilic, che ha assistito giorno per giorno al dramma di decine di migliaia di civili rimasti intrappolati al confine fra Siria e Turchia bloccato dai soldati turchi, cercando di passare a tutti costi: nelle prime due settimane di giugno a Tal Abyad si è combattuta una delle più dure battaglie fra i guerriglieri curdi e i combattenti Isis, questo è il racconto del fotografo turco.
Nel dare notizia del boom di Fca nelle vendite di maggio (+9% rispetto all'1,4 su scala europea, e in particolare in confronto al 2014 le vendite di Jeep si sono più che raddoppiate: +134,2%), il quotidiano torinese riporta l'accordo raggiunto ieri con Fim, Uilm, Fismic, Ugl e Quadri in base al quale sarà possibile introdurre in tutti gli stabilimenti dell'auto il sistema di turni di Melfi (sabato o domenica lavorativi e riposi a scorrimento) con analoghe indennità economiche: il prossimo incontro sul contratto è in programma il 1° luglio a Torino. E intanto spunta un bonus premio anche per i lavoratori dell'indotto componentistica (Magneti Marelli, Teksid, Comau e Bank): 82,50 euro è la prima tranche trimestrale che sarà erogata a giugno come premio di redditività.
Sul Corriere della Sera imperdibile inchiesta (con tanto di video sul sito) della coppia Rizzo-Stella nel degrado di Roma Capitale.
::
LA NOTIZIA PIÙ CURIOSA | Il tribunale di Pisa ha assolto Lorella Barbuti, accusata nel 2013 di truffa ai danni dello Stato perché ritenuta una falsa cieca dopo accertamenti della Gdf e dunque non abilitata a ricevere un'indennità di accompagnamento. Curiosità: l'avvocato che l'ha difesa si chiama Marco Guercio. Nomen omen.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?